Olio d’oliva, lo stoccaggio privato non raccoglie offerte dall’Italia

Per l'olio d'oliva italiano per la campagna di stoccaggio privato Ue
olioBottiglie.jpg

Nei due bandi Ue per gli aiuti al magazzinaggio privato, richiesti con forza dal mondo agricolo per arginare la spirale di ribassi sui prezzi, nessun offerta di olio d’oliva è venuta dall’Italia. Nel complesso sono state immagazzinate (al prezzo di 1,30 euro alla tonnellata per ogni giorno di ritiro dal mercato) 37mila tonnellate di olio d’oliva su un plafond messo a disposizione da Bruxelles di 110mila tonnallate. I quantitativi ritirati sono infatti, al 95%, di olio spagnolo.

Secondo Coldiretti a tenere lontani gli olivicoltori italiani dai bandi per il magazzinaggio due fattori: da un lato la mini ripresa dei listini registrata nelle ultime settimane. E dall’altro la difficoltà di mettere in piedi un’offerta che prevedeva un quantitativo minimo di 50 tonnellate.


Pubblica un commento