Cereali. Prezzi nazionali e mondiali a confronto (dal 15 al 21 giugno 2012)

TV_12_26_Graf_Tenero.jpg

Frumento tenero

ITALIA

la trebbiatura è iniziata e le prime notizie sulla qualità dei rossi di forza parla di un’annata con buone caratteristiche. L’offerta di nazionale è tuttavia per gran parte di rossi e misti rossi, e come nelle attese mancano i grani più deboli (biscottieri) ed i bianchi. I molini cominciano a coprirsi a prezzi di "nuova campagna" che si collocherebbero già un 15-20 euro/t sotto i prezzi del Maggio. I detentori attendono il responso finale della raccolta, ma la competizione dei grani comunitari ed esteri comincia a prendere forma e si prospetta aggressiva, salvo crollo del cambio euro/dollaro. Milano e Bologna non quotano, ma si registrano già i primi scambi.

 

Frumento duro

TV_12_26_duro

ITALIA

la raccolta è arrivata al Centro-Nord ove si conferma la tendenza nazionale a rese elevate e qualità oltre le attese, soprattutto per il tenore proteico. La produzione Italia oltrepasserà i 4 mio/t, ma un 0,8 mio/t è in Sicilia con evidenti vincoli di movimentazione verso le altre piazze. I molini orientano l’attenzione sul nazionale per coprire il Luglio-Settembre in attesa che si abbassino i prezzi delle origine extra EU-27: Canada in primis. L’offerta pare volere vendere un 30-40% del raccolto a prezzo finito, che sulla piazza di Foggia oscilla tra un minimo di 245 ad un massimo di 265 euro/t partenza; al Nord le borse merci non quotano ancora.

 

Mais

TV_12_26_mais

ITALIA

l’ondata di caldo e l’assenza di piogge impone irrigazioni d’emergenza, ma lo stato delle colture resta nel complesso più che buono. L’offerta è sempre presente con la convinzione che tra un paio di mesi il mercato sarà più lasso. La domanda non preme se non per coperture in tempo reale ed il progressivo calo delle quotazioni ne è la conferma. L’Ager Bologna quota 194 arrivo (-4) €/t, con Milano che consolida un meno 7 €/t e prospettive per ulteriori ribassi sul Settembre-Dicembre: 180 €/t arrivo?

 

Cereali foraggeri e oleaginose

TV_12_26_foraggeri

ITALIA

Cereali Foraggeri: si trebbiano l’orzo ed il riscontro qualitativo è più che soddisfacente. Resta buona sul mercato la disponibilità di orzo (estero) e di grano e la domanda gioca la carta "qualità dei cereali nazionali" per imporre prezzi al ribasso. Il grano ed il sorgo sono "NQ" e l’orzo nazionale apre a 200-204 arrivo.

Oleaginose:
la siccità in USA e la scarsa produzione 2012 in Ucraina condizionano i mercati della soia con la nazionale vale partenza sui 463 €/t; l’Ucraina sempre a sconto di 5 €/t.

 

Il commento completo sui prezzi europei e mondiali su Terra e Vita.
Per abbonarsi: http://www.agricoltura24.com/agricoltura/p_1076.html

 


Pubblica un commento