Calcolo del reddito delle colture


Tabella calcolo del reddito delle colture

La tabella, elaborata da Agrodinamica srl (società di servizi in agricoltura di Voghera), è rappresentativa dell’intero areale piemontese e di parte della Lombardia (Pavia e Cremona), è aggiornata ai costi dei mezzi tecnici (al coltivatore), ai prezzi delle lavorazioni (valori medi praticati dal contoterzista) e ai prezzi dei prodotti agricoli rilevati mensilmente.

Le rese a reddito equivalente sono state ottenute dividendo, per ogni coltura, i costi totali per i prezzi. Consentono di confrontare la convenienza delle varie colture o, in altri termini, di verificare il punto di indifferenza fra la produzione di una coltura o di un’altra. È un punto di partenza per poi valutare se e come ridurre i costi di produzione variando la tecnica colturale o, ove possibile, cambiare scelta colturale.
I calcoli non sono una precisa valutazione estimativa della redditività delle diverse colture, non tengono conto di sussidi, costi di affitto, ammortamenti ed imposte, ma l’

obiettivo è quello di stimolare l’avvicendamento fra specie diverse specialmente ora che il declino della barbabietola da zucchero e le difficoltà del pomodoro hanno ulteriormente ristretto il panorama delle rotazioni colturali. Ancora peggio va al Sud dove poche sono le alternative al grano duro. 



Il foglio di calcolo è disponibile per il download ed offre la possibilità, a chi opera in areali diversi da quelli di riferimento, di aggiornare costi e prezzi a quelli della propria realtà agricola.

Allegati

Calcolo del reddito delle colture
193 kb |

Pubblica un commento