Agli oliveti un premio di base più alto del previsto

DSCF0004d-597x400.jpg

Entro il 30 giugno Agea salderà il premio accoppiato definitivo per il 2015

L’articolo Agli oliveti un premio di base più alto del previsto è un contenuto originale di Olivo e Olio.

Agea ha comunicato i dati definitivi sulle domande e sugli importi dei pagamenti accoppiati dell’articolo 52, Reg. 1307/2013, per l’annualità 2015. I pagamenti dell’articolo 52 dovrebbero essere erogati agli agricoltori entro il 30 giugno prossimo, ma questa data non è più il termine ultimo per i pagamenti diretti della Pac 2015, dopo la proroga fino al 15 ottobre 2016 accordata da Bruxelles.

Gli oliveti localizzati in Puglia, Calabria e Liguria ricevono un premio di base accoppiato, a cui è destinata una percentuale del 10,3% del plafond disponibile, pari a 44,21 milioni di euro per il 2015.

Le superfici richieste e accertate per il pagamento sono state di 475.318 ettari. Il pagamento erogato è di 93,01 €/ha. L’importo è stato superiore rispetto alle stime: il Ministero aveva previsto una superficie ammissibile di 560.000 ettari di oliveti e un premio indicativo di 78 €/ha.

In aggiunta al premio di base, gli oliveti localizzati in Puglia e Calabria ricevono un premio aggiuntivo, per le superfici olivetate caratterizzate da una pendenza media è superiore al 7,5%.

Per tale misura sono a disposizione il 3,1% del plafond disponibile, pari a 13,3 milioni di euro per il 2015.

Le superfici richieste e accertate per il pagamento sono state di 110.447 ettari. Il pagamento erogato è di 120,47 €/ha, che si somma al premio di base. In totale una superficie olivicola pugliese o calabrese, in pendenza, percepisce un importo 213,48 euro/ha, sommando il premio base e il premio aggiuntivo.

Anche in questo caso, l’importo è stato superiore rispetto alle stime: il Ministero aveva previsto una superficie ammissibile di 188.000 ettari di oliveti e un premio aggiuntivo stimato di 70 €/ettaro.

Il premio per l’olivicoltura di rilevanza economica, sociale, territoriale e ambientale, a differenza dei due premi precedenti, si applica sull’intero territorio nazionale ed è rivolta agli oliveti che aderiscono a sistemi di qualità Dop e Igp.

Per tale misura sono a disposizione il 3,0% del plafond disponibile, pari a 12,88 milioni di euro per il 2015.

Le superfici richieste e accertate per il pagamento sono state di 62.820 ettari. Il pagamento erogato è di 204,98 €/ha, che si somma al premio di base (in Liguria, Puglia e Calabria) e al pagamento aggiuntivo (in Puglia e Calabria).